Apri menu Chiudi menu
Le Storie

Ad Agrigento primo caffè preparato da M. 28enne di Roma in affidamento alla Promenade dei Templi e accolto con affetto dai dipendenti tutti. Ma sono due i detenuti che l’eccezionale Gabriella Cucchiara ha voluto per il suo locale storico nella Valle dei Templi: sta arrivando in cucina G. che ha 40 anni, è di Catania ed è stato appena ammesso al lavoro esterno.
Il capoarea educativa, Giuseppe Di Miceli, è entusiasta della novità e si sorprende che io non mi sorprenda dell’approvazione del Magistrato di Sorveglianza: “Sbagliavi a darlo per scontato, qui è la prima volta che un detenuto esce a lavorare con l’art. 21. È una scommessa, un atto di fiducia, un risultato strepitoso, G. ha una responsabilità enorme, rappresenta un segnale di speranza per gli altri 300. Se sbaglia lui ci rimettono tutti.”
Ma G. non sbaglierà, e nemmeno M. Sono i nostri apripista: altri imprenditori di Agrigento hanno chiesto di valutare manodopera in carcere e prestissimo entreranno per colloqui il titolare del principale bar del centro e una signora con un agriturismo a Racalmuto. Siamo felici.

Vedi tutti

Contatti Entriamo in contatto

Compila il form con in tuoi dati




    Tutti i campi sono obbligatori

    Selezionando questa casella, acconsento i termini di privacy ai sensi dell'art. 13 del GDPR (Regolamento UE 2016/679)* Leggi
    l'informativa privacy